Vai a sottomenu e altri contenuti

Sportello Unico per le Attività Produttive (Responsabile procedimento Cocco Sebastiano)

Informazioni

Responsabile: Responsabile del procedimento Sebastiano Cocco

Indirizzo: Piazza Italia 1, 09082 (Or)

Telefono: 078362010-078362274

Fax: 0783 62433

Email: protocollo@comune.busachi.or.it

PEC: info.busachi@legalmail.it

Orario: -

Il DPR n. 160/2010 (Regolamento per la semplificazione e il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive) definisce lo Sportello Unico per le Attività Produttive come ''l'unico punto di accesso per il richiedente in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti la sua attività produttiva, che fornisce una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni, comunque coinvolte nel procedimento''.

Ai sensi dell'art. 2 del Regolamento, rubricato ''Finalità e ambito di applicazione'', il ''SUAP è ''l'unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 (Direttiva Servizi)''.

Il SUAP inoltra per via telematica la documentazione alle altre amministrazioni coinvolte nel procedimento. Il vantaggio risulta evidente per il futuro imprenditore: infatti esso ha un unico interlocutore che provvede, dopo aver verificato la completezza formale della documentazione, ad acquisire, in breve tempo, tutti gli atti di assenso o le verifiche necessarie dagli uffici competenti.

La struttura è in grado di fornire:

  • informazioni sui procedimenti connessi con le varie attività d'impresa;
  • modulistica per la presentazione delle diverse istanze collegate al procedimento principale;
  • accettazione della domanda;
  • informazione sullo stato delle pratiche;
  • rilascio dello stato di chiusura del procedimento contenente i riferimenti di tutte le autorizzazioni rilasciate dai vari enti coinvolti.


In Sardegna, la L.R. n. 3/2008 ha estremamente modificato i procedimenti SUAP. Infatti l'art. 1, comma 21 prevede la ''Dichiarazione autocertificativa unica per la realizzazione di un intervento relativo ad attività produttive'' (DUAAP).
Il futuro imprenditore presenta telematicamente la DUAAP (collegandosi al sito SUAP Sardegna) seguendo una serie di passaggi guidati, che risultano essere:

  1. individuazione modulistica e scaricamento del relativo file;
  2. compilazione e salvataggio del modulo compilato;
  3. apposizione della firma digitale sul file;
  4. accesso al sistema e caricamento del file.

Al termine di tutti questi passaggi viene creata, automaticamente, una ricevuta che nella maggior parte dei casi consente di avviare l'intervento/l'attività nell'immediato o entro 20 giorni. Nei casi più complessi, cioè quelli in cui si renda necessaria la convocazione della Conferenza dei Servizi, l'attesa sarà di circa 30 giorni.
Dopo l'analisi della documentazione l'ufficio SUAP rilascerà una ricevuta definitiva che sostituirà in tutto e per tutto quella automatica.

Nei casi in cui il sistema risulti indisponibile si potrà procedere inviando la documentazione all'indirizzo PEC del Comune interessato tramite la propria PEC.

Nel caso in cui l'imprenditore non possegga né firma digitale, né PEC, egli potrà conferire una procura speciale a un altro soggetto che trasmetterà telematicamente la pratica.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto